Gen
25
2016

Il gruppo teatrale a Piossasco e al Teatro del Forte

Clicca qui per vedere la galleria fotografica!

Teatro esaurito, sabato 23 gennaio a Piossasco, non lontano da Pinerolo, per la prima delle serate indette dal Comune e dall’ANPI per ricordare la giornata della “Memoria” 2016. Sul palco, insieme ai “vecchi “ del Gruppo Teatro Angrogna, gli studenti del Gruppo Teatrale del Liceo Valdese di Torre Pellice, guidati dal prof. Marco Fraschia, per ricordare il maestro evangelico toscano Jacopo Lombardini, salito con i partigiani sulle alture della val d’Angrogna nel novembre 1943 all’età di 51 anni e morto nel lager di Mauthausen nella notte tra il 24 e il 25 aprile1945.
            Più che uno spettacolo, il “Lombardini, un maestro di libertà” tratto dal libro di Lorenzo Tibaldo edito dalla Claudiana, è un recital - testimonianza messo in scena per la prima volta un anno fa, a seguito dell’iniziativa del Collegio che nell’aprile del 2014 aveva portato a Mauthausen, sul “Pullman della memoria” , una quarantina di persone, tra le quali 6 studenti del Liceo Valdese e Maura Bertin e Jean Louis Sappé del GTA, ripercorrendo le tappe dell’odissea di Jacopo Lombardini da Torre Pellice alla fortezza - lager non lontana da Linz, in Austria.
            Nel corso del viaggio era nata l’idea di riscrivere il copione di un testo dei coniugi Sappé su Lombardini preparato anni prima in occasione della presentazione del volume della Claudiana, inserendo nel racconto anche gli studenti del Collegio, che nel frattempo andavano costituendosi in gruppo teatrale, coordinati da Marco Fraschia.
            Il debutto avvenne in gennaio, al Teatro del Forte di Torre Pellice, in occasione del “Giorno della memoria“ 2015, e il lavoro venne riproposto ancora una volta a Torre Pellice, in febbraio, per iniziativa della comunità valdese, e in marzo - aprile a San Secondo di Pinerolo e a Villar San Costanzo, in val Maira. In quest’ultima occasione, Romano Borgetti ebbe a scrivere: “Grande partecipazione e applausi scroscianti del pubblico per un lavoro ancora in fase di limatura alla ricerca di un assetto armonico d’insieme, ma con attori ed attrici bravissime, e già carico d’intensità espressiva ed emotiva, nel segno di una comunicazione essenziale, diretta, senza fronzoli,  che sono l’impronta originale, inconfondibile, del Teatro Angrogna.”
            Sette studenti, tutti del quarto anno – Francesca Buffo, Luna Gavazzi, William Genre, Samuele Lazzero, Marta Pandolfi, Luca Pasquale, Michelle Sanmorì, e naturalmente anche il loro professore - sono tornati in scena recitando di fronte a 120 spettatori con una intensità e una professionalità da fare invidia ad attrici ed attori consumati.
            Lo spettacolo - testimonianza verrà riproposto, su iniziativa del Comitato Val Pellice per la difesa dei valori della Resistenza e della Costituzione Repubblicana, alle ore 11 del 27 gennaio a Torre Pellice (Teatro del Forte) e del 29 gennaio a Bricherasio (Sala Polivalente), con una rappresentazione rivolta in particolar modo agli studenti delle Scuole Medie e Superiori della Valle.

             

 Jean Louis Sappé

Letto: 1358 volte