Mar
17
2017

Autopsia

Clicca qui per vedere la galleria fotografica!

Prima di indicare l'azione di sezionare i cadaveri per indagarne le cause di morte il termine autopsia – il cui padre fu lo storico greco Erodoto (V a.C.) - indicava il “vedere da sè” i luoghi che furono teatro di fatti storici. Questo è proprio quanto hanno fatto i ragazzi del gruppo teatrale del Liceo valdese recandosi, assieme al Gruppo Teatro Angrogna, a Carrara nei giorni da sabato 11 a martedì 14 marzo 2017. In questa occasione, infatti, a coronamento del lavoro per la realizzazione dello spettacolo Jacopo Lombardini maestro di libertà, i partecipanti al viaggio hanno potuto vedere di persona i luoghi che videro l'infanzia, la giovinezza e la maturità di Lombardini. È stato sicuramente emozionante recitare nel tempio metodista di Carrara dove Lombardini incontrò per la prima volta la comunità evangelica locale, vedere le cave di marmo citate assieme ai cavatori nello spettacolo, visitare Bocca di Magra dove Lombardini organizzava campi giovanili e soprattutto incontrare la nipote Gabriella nella casa natale di Gragnana sulla quale campeggiano due significative lapidi a ricordo del maestro ucciso a Mauthausen. Un po' meno gratificante è stata la rappresentazione di fronte al pubblico di studenti piuttosto distratti e rumorosi dell'istituto tecnico Zaccagna di Carrara. La forzata interruzione della rappresentazione un paio di volte per far tacere la platea ha messo in evidenza, nell'inevitabile confronto, uno dei tanti privilegi e valori dello studiare al Liceo valdese.

Letto: 1111 volte