Mar
15

Accademia militare

Spesso gli ex studenti del Liceo valdese mantengono i contatti con la loro scuola frequentando il coro, partecipando all'inaugurazione e alle varie iniziative pubbliche oppure semplicemente informandoci del loro percorso di studio dopo il liceo. È il caso di Alice Tourn, maturità scientifica 2017, che ci ha scritto una email che, con il suo permesso, pubblichiamo volentieri assieme alle fotografie che la ritraggono.

«Venerdì 8 marzo 2019 ho giurato fedeltà alla Repubblica Italiana in qualità di allievo ufficiale dell’Esercito Italiano presso l’Accademia Militare di Modena. È stata una cerimonia emozionante e indimenticabile che ha sancito la nostra entrata ufficiale nel mondo militare.

Entrare all’Accademia è stata per me una lunga sfida durata quasi un anno di concorso. Lo scorso settembre raggiunsi il mio obiettivo accedendo al tirocinio in questo Istituto, accettando una nuova vita piena di difficoltà e sacrifici, ma che allo stesso tempo mi permette di affrontare ogni giorno nuove sfide, di crescere indipendente e suggellare nuove amicizie, conoscendo ragazzi provenienti da tutta Italia. 

La vita all’Accademia è frenetica e impegnativa tra attività fisica, studio, esami e cerimonie di rappresentanza. Il percorso di studi al Collegio mi ha ricordato alcune modalità di convivenza e studio che si trovano anche qui all’Accademia: le lezioni varie e interattive, l’attenzione al singolo, i gruppi sportivi, l’attaccamento alla storia e alle tradizioni, il coro, i numerosi viaggi, le attività ed esperienze proposte agli studenti, la possibilità di sentirsi parte di un'identità comune, che qui in Accademia si chiama “Una Acies”, dal latino “Un'unica schiera”.

Con un po' di nostalgia ogni giorno penso e ringrazio il Collegio e i suoi docenti per avermi aiutata a diventare quella che sono tutt'oggi. Fu proprio in quelle aule che imparai cosa significa studiare, impegnarsi, amare il sapere, essere curiosa e stringere i denti anche quando il gioco si fa più duro.

Il Collegio è un'unica, grande e piccola realtà di cui mi sentirò sempre parte e che porterò avanti qui con me all'Accademia e per tutto il resto della mia carriera».

 

Letto: 536 volte