Apr
24

Visita al CERN di Ginevra

Clicca qui per vedere la galleria fotografica!

Venerdì 22 marzo 2019 alle 8 di mattina le classi terza, quarta e quinta sono partite per la gita scolastica al CERN di Ginevra e per la visita della città, accompagnati dai professori Monica Puy di Francese e Roberto Borgognone di Fisica. Dopo un viaggio di circa 4 ore e una breve sosta a Chamonix, siamo arrivati a Ginevra.

Durante il pomeriggio abbiamo visitato il centro storico, la famosa cattedrale protestante e il simbolo della città: il celebre jet d'eau, la fontana con il getto d'acqua più alto d'Europa. Al termine della giornata, siamo andati nell'albergo in cui avremmo passato la notte, situato nella cittadina francese di Annemasse, a pochi chilometri dal confine svizzero, e siamo usciti per la cena in un ristorante dove abbiamo gustato ottimi piatti tipici della regione.

Il sabato siamo partiti per la visita al centro di ricerca europeo CERN. Qui la guida, il fisico Mario Sitta, ci ha schiarito le idee su che cosa sia il CERN: un centro di ricerca scientifica nato a partire dal 1952, situato tra Francia e Svizzera.

Il mondo del CERN, una vera e propria città che raccoglie negozi, gruppi sportivi e attività di ogni genere, presenta studiosi di tutte le età provenienti da più di 22 paesi.

La struttura è molto imponente: il tunnel dell'acceleratore LHC, quello principale, ha un tunnel di circonferenza di 27 km situato tra i 50 e i 100 metri di profondità, aggiudicandosi così il primato del centro di ricerca scientifica più grande al mondo.

Obiettivo principale del CERN è raccogliere più dati possibili riguardo alla collisione tra fasci di particelle riproducendo la situazione primordiale dell'universo.

Dei 7 esperimenti presenti noi abbiamo visitato il complesso ALICE (A Large Ion Collider Experiment), un apparato alto 16 metri, lungo 25 e del peso di circa 10.000 tonnellate situato a 56 metri di profondità circa. Usando 19 diversi sistemi di controllo e 15 milioni di canali elettronici, ALICE cattura le immagini delle collisioni tra particelle e raccoglie i dati che, attraverso varie tecnologie, sono ritenute più importanti. Abbiamo anche visitato il Microcosmo di Ginevra, museo situato all'interno del CERN, dove ci è stato possibile approfondire storia ed esperimenti del CERN.

Dopo questa esperienza siamo tornati a Ginevra per pranzare e passare il pomeriggio in libertà. Alle cinque siamo risaliti in pullman per tornare.

In conclusione, questa esperienza è servita come pausa dal pensiero incombente dell'esame, per gli studenti di quinta, e ha permesso di toccare con mano gli argomenti delle lezioni e di vedere fisicamente un importante centro di ricerca come il CERN.

Letto: 217 volte